30 anni fa la storia!!!

30 anni fa la storia!!!!!

Una squadra di amici!

I due finalizzatori, i due dioscuri!

Due giocatori nati per giocare insieme …. e per …. insieme ad una squadra di straordinari Campioni, raggiungere l’obiettivo sempre sognato e mai osato credere possibile.

Quando i bambini degli anni 70-80 ritagliavano lo scudetto dalle maglie delle squadre campioni per incollarlo sulla maglia della Sampdoria ottenevano un effetto cromatico STUPENDO!!!! ma era un sogno che allora nessuno pensava possibile.

Poi, anno dopo anno, davanti ai nostri occhi si costruì la squadra perfetta!

I primi ad arrivare Luca Pellegrini e Pietro Vierchowod (che però indossò la nostra splendida maglia solo al secondo anno dopo il ritorno in A).

Poi arrivò il bimbo d’oro degli anni 80! Roberto Mancini.

Poi via via tutti gli altri: Vialli (primus inter pares), Pari, Mannini, Salsano (che nel 1990-91 era a Roma ma che è vincitore morale di quel titolo) , The WALL Pagliuca, Attilio Lombardo e utili portatori d’acqua con tanta qualità quali Ivano Bonetti, Invernizzi e Katanec, riserve solo di nome quali Marco Branca ed un emergente Marco Lanna che finirà per soffiare il posto al capitano. L’ultimo ad arrivare fu Mikhailichenko che contribuì al trionfo finale, sia con alcune sue buone prestazioni ma soprattutto con la sua attitudine a vincere! – per almeno una decina d’anni vinse tutti i campionati a cui partecipò. Prima con la Dinamo, poi con la Sampdoria, poi con i Ranger Glasgow.

Tutti i giovani migliori erano in blucerchiato ed erano “puntellati” da alcuni “vecchietti” tipo l’inossidabile Toninho Cerezo e Beppe Dossena.

Una menzione va fatta anche per i silenziosi delle retrovie:

Giulio Nuciari, sempre pronto le pochissime volte che Pagliuca dava forfait.

Mignani e Calcagno (attuale presidente dell’associazione calciatori)  che si ritagliarono un piccolo spazio tale da fargli meritare il titolo!

Furono in 19 quell’anno ad indossare la nostra maglia in almeno una partita di campionato, che differenza rispetto alle rose di adesso.

Questi sono coloro i quali hanno reso possibile l’ UTOPIA di Paolo Mantovani.

Paolo Mantovani, il papà (mi perdonino i figli) di una intera generazione di Sampdoriani, lo zio Vuja (Vujadin Boskov) e Paolo Borea furono i gestori del gruppo d’ORO!

Tanti altri meriterebbero di essere menzionati qui e sicuramente troveranno a breve spazio fra le pagine di questo sito!

La nostra è una grande famiglia e come nelle migliori famiglie tutti quelli che ne hanno fatto parte restano ben presenti nel cuore di tutti noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *